Come vivranno i coinquilini del futuro? Ecco il nuovo progetto italiano di co-living

L'idea di Fabrica riguardo ai coinquilini del futuro garantisce privacy e comodità a basso costo.

Arriva dalla Thailandia un nuovo spazio di co-living, il cui progetto però è nato dalle menti italiane di Fabrica, a Treviso, il think tank del gruppo Benetton. E’ l’idea di uno spazio di co-living destinato a sette studenti thailandesi con difficoltà economiche.

Space Scholarship

co-living
Fabrica, Space Scholarship (elledecor.it)

Space Scholarship nasce come iniziativa di Responsabilità Sociale di Impresa per assegnare alloggi a titolo di borsa di studio. A sponsorizzare il progetto c’è AP (Thailand) Public Company Limited, la più grande società di costruzioni del paese

Il progetto prevede la convivenza di 7 perfetti sconosciuti di entrambi i sessi, provenienti da diverse province, con background, religioni e culture differenti. L’obiettivo è quello di facilitare la comunicazione e le relazioni umane. Si punta ad accrescere così il senso di comunità all’interno di spazi che non rinunciano a standard elevati di qualità, servizi e sicurezza.

Convivenza, privacy e condivisione

co-living
Fabrica, Space Scholarship (elledecor.it)

Questa iniziativa nasce per rispondere ad una semplice domanda: Come creare spazi di condivisione, rispettando al tempo stesso la privacy? I punti chiave sono flessibilità e funzionalità. Durante il processo di progettazione si è quindi tenuto conto di questo, creando divisori pieghevoli che rendono gli spazi aperti o chiusi, a seconda delle necessità. Inoltre alcuni elementi sono mobili e modulari così da permettere agli ospiti di modificare la configurazione a seconda delle proprie esigenze personali, senza perdita di spazio.

Un’idea ancora in fase di sperimentazione ma di grande attualità. Secondo le previsione di Space10, spin off di IKEA nel 2030 saremo tutti coinquilini. Una sentenza forse azzardata? Forse, ma dai dati risulta che tra poco più di 10 anni il 70 % della popolazione globale vivrà nelle città, e circa 2 miliardi di persone non potranno permettersi una casa propria. Quindi non lasciamoci trovare impreparati e lasciamoci ispirare dai progetti innovativi di co-living come Space Scholarship.

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here