E se fosse un bambino a progettare una casa per la propria mamma? House of Mother

Förstberg Ling sceglie le linee semplici e iconiche per la House of Mother

E se fosse un bambino a progettare una casa? House of Mother nasce proprio dal genuino disegno di un bambino alle prime armi con matite e colori. Poche linee caratterizzate da una forte espressività.

House of Mother

house of mother

(www.forstbergling.com)

L’architetto Förstberg Ling sceglie quindi il progetto di un bambino, o meglio il disegno iconico della sua casa, per creare House of Mother a Linköping, in Svezia (per la madre di Björn, bibliotecaria e splendida tessitrice). Una casa che racchiude nella sua interezza e nella sua essenza tutto quello che è una mamma rappresenta. L’idea di famiglia, di luogo sicuro, un posto familiare a cui si sente di appartenere.

house of mother
(www.forstbergling.com)

La casa appoggia su una massiccia base di cemento ed è stata pensata come residenza e come luogo di lavoro. All’esterno è definita dai muretti di contenimento del giardino e le scale, mentre all’interno è percorsa da una panca bassa che circonda il perimetro dell’edificio.

La costruzione si modula su due corpi non allineati vista la necessità di rimanere dentro i confini di un solo tetto. Questo ha permesso di ricavare spazi diversi destinati ad avere diverse modalità di utilizzo. Una serra semitrasparente, miniatura della casa per forma, funziona da filtro tra soggiorno e giardino.

house of mother
(www.forstbergling.com)

Il rivestimento è in alluminio ondulato che da movimento all’abitazione in contrasto con le forme semplice e lineari. Di giorno e all’imbrunire creano un suggestivo di luci e ombre che rendono ancora più particolare questa casa. A bilanciare la freddezza dell’alluminio esterno, c’è l’atmosfera intima dalla quale si viene rapiti entrando nella casa.

house of mother
(www.forstbergling.com)

Le travi e le capriate in legno, insieme alle pareti rivestite di compensato, danno calore alle stanze. Il cuore della casa, quello in comune tra i due volumi, è caratterizzato dalla naturalità del legno non verniciato, mentre i corpi sporgenti, che comprendono la zona living nel primo blocco e le camere da letto nel secondo, si distaccano con una linea netta per il loro candore.

Questo interessante espediente dona un tocco di modernità alla casa, rende dinamici gli spazi e permette di leggere i volumi, anche dall’interno

Potrebbe interessarti anche:

Lasciaci un tuo commento

Please enter your comment!
Please enter your name here