Pergolati e vetrate mobili per sfruttare meglio i tuoi spazi

0
17

Pergolati e vetrate mobili sono l’ideale anche per balconi e terrazzi che diventano un luogo conviviale e assicurano protezione dal sole in estate e dal battito della pioggia nei mesi invernali.
E’ chiaro che qualsiasi decisione prendiate, occorre un permesso condominiale se si abita in un edificio multipiano, ma anche se si è possessori di una soluzione indipendente che deve rispettare i limiti paesaggistici.
Purtroppo, la nostra legge ritiene un abuso edilizio qualsiasi costruzione che non sia regolata dalle norme degli uffici preposti ed è preferibile informarsi prima di qualsiasi lavoro.

Come recita la legge

pergolati e vetrate

La normativa italiana per ciò che concerne pensiline, tettoie, verande e vetrate mobili è molto chiara e prima di procedere a qualsiasi operazione, conviene consultare le norme del regolamento edilizio che varia da comune a comune.
In ogni caso, la cosa migliore è quella di chiedere l’intervento di un tecnico specializzato e abilitato a questo tipo di lavori.
I pergolati, a differenza delle tettoie, non vengono discriminati nel regolamento unico nazionale e sono considerati una struttura leggera ed amovibile perché aperta sui lati e che ha il solo scopo di creare ombra.
In effetti, alcuni modelli di pergola sono molto verosimili ad una tettoia, ma la giurisprudenza attuale fa una netta differenza tra i due elementi, ritenendo la tettoia una struttura destinata a rimanere nel tempo.

Installare un pergolato

pergolati e vetrate

Anche se la legge attuale non richiede nessun atto di autorizzazione per montare un pergolato nel giardino o sul balcone, conviene sempre informarsi poiché il pergolato può essere di varie dimensioni e il comune di appartenenza deve verificare il peso ed il volume dell’elemento prima di concedere il bene stare.
Una volta accertato che il pergolato può essere montato, bisogna decidere di quale materiale acquistarlo.
I pergolati possono essere realizzati in legno, metallo o muratura e tutti hanno lo scopo di proteggere dal sole o dalla pioggia e di proteggere un’area come quella destinata ai più piccoli o quella dove è ubicata una cucina da esterno per i pranzi e le cene con gli amici.
Prima di decidere quale materiale scegliere è bene sapere che il legno è la classica essenza che si addice alle zone rupestri ed è anche la più economica.
L’unico svantaggio è che ha bisogno di una maggiore manutenzione rispetto alla muratura e al metallo.

Vetrate scorrevoli: utili a diversi scopi

pergolati e vetrate

Le vetrate scorrevoli sono elementi multifunzionali e possono essere installate in ogni tipo di edificio per avere una visione migliore del panorama o per chiudere una veranda, un terrazzo o un pezzo di cortile.
La vetrata scorrevole è utile anche alle finestre di casa, specie se gli spazi sono angusti e ristretti.
Rispetto alla tradizionale finestra, permette di lasciar passare maggiore aria e la visibilità è migliore.
Ma i pregi non si fermano qui, infatti, le vetrate scorrevoli sono eleganti in ogni sistema abitativo e sono l’ideale per una casa contemporanea perché consentono una visione pulita e un’illuminazione perfetta, con conseguente risparmio energetico.
[house]
La bellezza delle vetrate sta nel fatto che sono di grandi dimensioni, ma la luce entra facilmente grazie ai profili ridotti.
Grazie alla tecnologia, le grandi vetrate mobili sono state progettate senza il telaio esterno in modo da apparire come un elemento che si fonde con il muro e con il resto dell’ambiente abitativo.
E’ possibile scegliere vetrate mobili con vetro oscurante e comandate da un telecomando.
In vendita ci sono vetrate con diversi sistemi d’apertura che soddisfano le necessità di ogni cliente che vuole posizionarle all’interno o all’esterno della propria abitazione.

[amazon_link asins=’B00WR88QNG’ template=’ProductCarousel’ store=’cu02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ 8fe78477-8e4d-11e7-85a6-97b9d8554ff2′]

Pareti mobili per una casa moderna e modulare

Potrebbe interessarti anche: