Home Architettura ed Edilizia Climatizzazione ed impianti termici

Climatizzazione ed impianti termici

Tutte le novità e le soluzioni più efficaci per la climatizzazione ed impianti termici

Il mercato offre diverse soluzioni per chi deve realizzare soluzioni di climatizzazione ed impianti termici di riscaldamento, anche nell’ottica del risparmio e dell’efficienza energetica, della riduzione delle emissioni e, con un occhio al portafoglio, del risparmio sui costi di gestione.

Impianto termico e climatizzazione

Per impianto termico si intende in genere un sistema integrato di componenti e dotazioni impiantistiche con cui è possibile regolare la temperatura degli ambienti. La finalità principale dell’impianto termico è raggiungere e mantenere il comfort abitativo. E’ ovvio come in questa definizione rientrino anche le installazioni che svolgono la funzione di riscaldamento invernale e/o climatizzazione estiva.

E’ utile distinguere gli impianti in:

  • autonomi: al servizio di una singola utenza;
  • centralizzato: al servizio di più utenze, come ad esempio nei condomini.

Impianto termico, normativa: Legge 90/2013

In ambito di prestazione energetica nell’edilizia, la più recente definizioni di impianto termico è stata introdotta dalla Legge 90/2013: “impianto tecnologico destinato ai servizi di climatizzazione invernale o estiva degli ambienti, con o senza produzione di acqua calda sanitaria, indipendentemente dal vettore energetico utilizzato, comprendente eventuali sistemi di produzione, distribuzione e utilizzazione del calore nonché gli organi di regolarizzazione e controllo. Sono compresi negli impianti termici gli impianti individuali di riscaldamento. Non sono considerati impianti termici apparecchi quali: stufe, caminetti, apparecchi di riscaldamento localizzato ad energia radiante; tali apparecchi, se fissi, sono tuttavia assimilati agli impianti termici quando la somma delle potenze nominali del focolare degli apparecchi al servizio della singola unità immobiliare è maggiore o uguale a 5 kW. Non sono considerati impianti termici i sistemi dedicati esclusivamente alla produzione di acqua calda sanitaria al servizio di singole unità immobiliari ad uso residenziale ed assimilate”

Il controllo e la manutenzione dell’impianto termico

Il Decreto del Presidente della Repubblica 74/2013 prevede che gli impianti termici siano sottoposti a controlli periodici, per assicurare il mantenimento di elevati livelli di sicurezza e delle prestazioni dell’impianto, ed effettuare eventuali interventi di manutenzione.

La predisposizione di istruzioni relative al controllo periodico degli impianti ai fini della sicurezza, con l’indicazione sia dei controlli da effettuare e della relativa frequenza, è compito dell’installatore per i nuovi impianti, e del manutentore per gli impianti esistenti.