Cubi di legno per ampliare i palazzi di Parigi, il progetto di Stéphane Malka

Cubi di legno per ampliare i palazzi e per aiutare il sostentamento dei vecchi edifici, migliorando l’efficienza energetica.

Questi cubi di legno sono stati progettati dall’architetto Stéphane Malka come parte del progetto Plug-in City 75 e saranno collegati alla facciata di un edificio parigino dell’era degli anni ’70, riducendo il consumo annuo di energia di circa il 75 %.

Di fronte ad appartamenti cupi, angusti e scarsa efficienza energetica frutto di un modo di costruire ormai passato, i comproprietari di un edificio parigino nel 16 ° arrondissement della città hanno chiesto a Malka di abbellire la loro proprietà. È solo uno dei tanti edifici che affrontano questi problemi a Parigi, ma dal momento che le leggi sulla costruzione della città sono piuttosto restrittive e non consentono che l’edificio sia innalzato per far posto a uno spazio migliore e più efficiente, rimarrebbe solo l’ipotesi di demolirlo e sostituirlo.

Malka ha progettato un tipo di “architettura parassitaria” per risolvere più problemi allo stesso tempo e in maniera meno drastica. Il progetto richiede una serie di cubi di legno bio-sourced da montare sulla struttura – estendendo lo spazio utile orizzontalmente attraverso le aperture all’esterno.

Questa estensione ridurrebbe anche il consumo totale di energia dell’edificio di un fattore quattro, il suo consumo attuale di 190 KW / sq. il contatore diminuirebbe significativamente, a 45KWh / sq. metro.

Questi cubi saranno realizzati con un mix leggero ma resistente di particelle e trucioli di legno che possono essere facilmente trasportati e assemblati in loco dai lavoratori.

Una volta apposti sull’edificio, non solo aumenteranno lo spazio abitativo e permetteranno più luce di entrare nell’edificio, ma consentiranno anche un cortile interno al primo piano. La nuova facciata sarà inoltre drappeggiata con piante pensili, che la renderanno ancora più bella.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.