Il Palazzo delle bolle di Pierre Cardin, un esempio di avanguardia ed eccentricità

palazzo delle bolle
Palais Bulles di Pierre Cardin (radiotimes.com)

Il Palazzo delle bolle, o Palais Bulles, rispecchia perfettamente lo spirito del suo proprietario (ancora per poco) Pierre Cardin, eccentrico, avanguardista, ed elegante. Avete mai visto una casa così?

Il Palazzo delle bolle di Pierre Cardin

Pierre Cardin, stilista italiano naturalizzato francese, è sempre stato noto per il suo stile d’avanguardia e per la sua predilezione per forme geometriche che spesso andavano ad ignorare la naturale forma femminile. Fondò nel 1954 la sua casa di moda e introdusse sul meato una vera rivoluzione del design ovvero il “bubble dress”.
Queste sue gonne a palloncino, appunto bubble dress, sono poi ritornate come tema centrale architetturale della sua casa in Francia.

palazzo delle bolle
Palais Bulles di Pierre Cardin (radiotimes.com)

La sua rivoluzionaria proprietà si trova nel sud della Francia, a Théoule-sur-Mer, si trova su una scogliera rocciosa all’interno del Massif de L’Esterel, una catena montuosa vulcanica che si affaccia sul Mar Mediterraneo. E’ stata progettata dall’architetto Lovag Antti, ed è noto con il nome di Palais Bulles, in italiano Palazzo delle bolle, rappresentando un’avanguardia nel campo dell’architettura. Il futuristico progetto in realtà si ispira alle primitive abitazioni degli uomini delle caverne, ricreando così una connessione tra la natura e le origini dell’uomo.

Il Palazzo delle bolle di Pierre Cardin

Si estende su 1200 metri quadrati di superficie ed è un palazzo costituito da un gruppo di bolle che vengono assemblate tra loro ricreando uno spazio abitativo davvero particolare. Al suo interno si trova una sala panoramica, una sala da ricevimento e 10 suite decorate da artisti contemporanei che hanno dato il loro contributo per rendere questa mastodontica opera architettonica ancora più eccentrica, diventata nel 1998 monumento storico dal Ministero della Cultura.

Le stanze sono tutte tondeggianti e si districano in un labirinto avvolgente e sinuoso. L’auditorium all’aperto può ospitare 500 persone e la sua vista sulla baia di Cannes è mozzafiato. Su 8500 metri quadrati di terreno invece si collocano giardini smisurati, piscine e paradisiache oasi di pace, diventando spesso location per numerosi eventi.

La casa di Pierre Cardin non è solo la sua dimora privata, ma è diventata la sua residenza preferita perché spesso teatro di sfilate di moda, lo stesso Dior ha scelto questa location per la sfilata della Cruise Collection 2016. allestimenti artistici e iniziative culturali, aprendo così le sue porte al mondo della moda, dell’arte e della cultura.
Questa casa però è in attesa di un nuovo proprietario, trovando già da qualche anno sul mercato immobiliare. Chissà chi sarà il nuovo inquilino che potrà godere di così tanta stravaganza ed eleganza?


Piaciuto l'articolo?

Clicca sulle stelle ed esprimi la tua idea

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome