Avete mai visto una baita così? Effettivamente esce un po’ fuori dai canoni delle tipiche casette di montagna che siamo soliti immaginare. E’ la “High House” di Delordinaire, in Canada, una casa ecosostenibile sospesa sulla neve.

La High House

high house
(archdaily.com)

E’ stata pensata come rifugio per immergersi nella natura, ma non ha niente a che vedere con i comuni chalet di montagna. A guidare il progetto è il voler creare armonia tra esterno e interno e la compenetrazione dei due spazi. La casa è sospesa nel vuoto grazie ai pilastri che la sorreggono e offre viste mozzafiato del Mont Saint Anne.
Il rapporto con il paesaggio naturale si sviluppa quindi anche all’interno. La posizione sopraelevata e le ampie vetrate permettono inoltre alle diverse stanze di catturare la luce naturale a tutte le ore del giorno e di sfruttarne il calore per garantire l’efficienza energetica della casa.

Ma il vero processo di integrazione con il paesaggio sta proprio nella progettazione dell’involucro edilizio. Gli architetti infatti hanno scelto rivestimenti in pannelli di cemento bianco e pannelli di copertura in acciaio corrugato. Così in una giornata di neve la casa si mimetizzerà facilmente con il resto del panorama. Mentre nei giorni di sole estivi risulterà come una grande roccia immersa nel verde e contornata dalla grandi montagne


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.