La lavatrice è un elettrodomestico indispensabile in ogni casa, ma anche molto dispendioso. Vediamo alcuni trucchi per rendere più bassi i consumi e quindi le spese.

Classe A+++

Per rendere più economico il consumo elettrico è giusto, in molti casi, accenderla di sera e di notte, la cosa migliore è però cominciare a prenderne una di categoria energetica superiore. L’Ideale è la classe A+++, questa consuma la metà della classe A.

lavatrice
Come risparmiare con la lavatrice (barbuianisrlshop.com)

La temperatura ideale

La temperatura elevata porta un incremento significativo dei consumi di energia elettrica. L’ideale per ridurre il costo energetico sarebbe lavare sempre a 40 gradi. Ma uno studio della London School of Hygiene and Tropical Medicine ha sottolineato che, a quella temperatura, si potrebbero non eliminare del tutto alcuni batteri come l’escherichia coli. È di 60 gradi la temperatura consigliata dagli esperti per garantire l’igiene e abbattere i consumi elettrici di almeno il 3%.

Collegare il tubo della lavatrice al rubinetto dell’acqua calda

Il consumo principale della lavatrice consiste nel portare mediamente a 60 gradi la temperatura dell’acqua che di solito risulta intorno ai 7 gradi. Si può risparmiare collegando la lavatrice al rubinetto dell’acqua calda del lavandino del bagno, per un lavaggio con 14 litri di acqua. Si abbassa il consumo dei kWh risparmiando sulla bolletta. Collegando invece la lavatrice a un pannello solare termico risparmi sul costo per scalare l’acqua fino a 40 gradi.

Evitare il prelavaggio

Gli elettrodomestici vanno usati con criterio. Esistono diversi prodotti in commercio in grado di smacchiare lo sporco più difficile da eliminare. Questa operazione è utile per tentare il più possibile di evitare il prelavaggio. Provate a togliere le macchie più difficili prima di mettere i vestiti in lavatrice e taglierete subito i consumi di energia elettrica d’un terzo.

Prodotti anticalcare naturali

I prodotti anticalcare sono molto utili per gli elettrodomestici che utilizzano acqua in particolare lavatrici, lavastoviglie e macchine del caffè. Ma per risparmiare sui costi dei prodotti si può ottenere lo stesso risultato con un prodotto del tutto naturale: l’aceto. L’odore pungente va via in un quarto d’ora e può essere usato anche come ammorbidente, dato che non lascia traccia sui vestiti.


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome