Numerose sono le usanze legate al Natale e alla notte di Capodanno. La tradizione vuole che ci si baci sotto il vischio e la casa quindi deve essere pronta a questa usanza e non farsi trovare impreparata!

Perché ci si bacia sotto il vischio?

vischio
vischio (dalani.it)

La leggenda che ha ispirato l’usanza del bacio sotto il vischio nasce dalla storia di Freya. Era la protettrice degli innamorati, antica dea della mitologia nordica e sposa del dio Odino. Freya aveva due figli, Balder buono e generoso, Loki invidioso e irascibile, che uccise il fratello con un dardo avvelenato proprio con il vischio. La dea Freya non appena vide il figlio senza vita iniziò a piangere e le sue lacrime si trasformarono in bacche bianche, proprio quelle che rendono la pianta brillante e luminosa.

vischio
decorare casa con il vischio (grazia.it)

Queste, appena toccarono il corpo di Balder, furono il grado di ridargli la vita e da quel giorno Freya iniziò a baciare chiunque passasse sotto al vischio, ritenendo questo gesto un simbolo dell’amore che sconfigge la morte. E promise anche protezione eterna a chiunque, a sua volta, sotto questa stessa pianta miracolosa si fosse romanticamente baciato.

La tradizione oggi

Vischio
vischio sulla testiera del letto (grazia.it)

Il vischio quindi diventa uno degli elementi tradizionali delle feste. Decorano la casa insieme alle candele, l’albero e le ghirlande. Spesso viene messo proprio sulla porta di casa come buon auspicio nei confronti di chi entra.
I suoi rami portano foglie oblunghe di colore verde e bacche sferiche radiose, che prendono forma in deliziose decorazioni per arredare gli interni. Uno spunto potrebbe essere quello di creare una mazzo da appendere, oppure una ghirlanda da posizionare sulla tavola delle feste. C’è chi sceglie di decorare il lampadario sopra al tavola da pranzo per avere una scusa per rubare un bacio ad ogni pasto, ma i più romantici lo posizionano sulla testata del letto. Non fate mancare il vischio in casa così da non perdervi il tradizionale bacio!



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.