Prendono forma le prime case stampate in 3D nei Paesi Bassi

Nei Paesi Bassi, la stampa 3D sta entrando in una nuova fase: entro la fine dell’anno, si arriverà alla casa stampata in 3D.

Case stampate in 3D

La città olandese di Eindhoven sta promuovendo l’innovazione e ha già ricevuto domande da 20 famiglie interessate solo una settimana dopo che le immagini sono state rese disponibili. La costruzione, nota come Project Milestone, sarà realizzata nell’area di espansione della città di Eindhoven, Meerhoven, e comprenderà cinque case, la prima delle quali potrebbe essere prevista entro la fine dell’anno.

Case stampate in 3D
Case stampate in 3D (rinnovabili.it)

Leggi anche: Eindhoven: avanguardia, arte e design moderno in Olanda

La compagnia di costruzioni olandese Van Wijnen ha lavorato con ricercatori dell’Università di Eindhoven per gettare le basi del progetto. La stampante 3D in questo caso è essenzialmente un enorme braccio robotico con un ugello che schizza fuori un cemento appositamente formulato, che si dice abbia la consistenza della panna montata. Il cemento è “stampato” secondo il design di un architetto, aggiungendo uno strato dopo l’altro per creare un muro, come in tutte le stampe 3D. Ciò garantirà che la struttura abbia la forza necessaria senza utilizzare più materiali del necessario.

Leggi anche: Verso il futuro con le case più tecnologiche del mondo!

“Non abbiamo bisogno degli stampi usati per creare case fatte con cemento oggi, e quindi non useremo mai più cemento del necessario”, ha detto Rudy van Gurp, un manager di Van Wijnen, a The Guardian.

Il design mira ad avere un processo di costruzione intelligente, efficiente e sostenibile. L’innovativo metodo di costruzione presenta numerosi vantaggi. Per i principianti, riduce la necessità di lavoratori edili qualificati, che sono diventati una merce piuttosto scarsa nei Paesi Bassi. Le tecniche di progettazione sono anche molto flessibili: non è necessario limitare la costruzione alle forme standard, è possibile optare per qualsiasi progetto immaginabile. Come accennato in precedenza, il processo riduce anche il materiale richiesto totale, che riduce le emissioni complessive. Il cemento stampato 3D consente inoltre agli architetti di progettare strutture in calcestruzzo molto belle, miscelando tutti i tipi, qualità e colori del calcestruzzo, tutto in un unico prodotto.

Van Gurp dice che presto sarà più economico di un edificio convenzionale:

“Penso che a quel punto circa il 5% delle case sarà realizzato usando una stampante 3D. Nei Paesi Bassi, abbiamo una carenza di muratori e persone che lavorano fuori e quindi offre una soluzione a questo “, dice van Gurp. “Alla fine sarà più economico dei metodi tradizionali. La muratura sta diventando sempre più costosa. Accanto ai mattoni e all’uso del legname, questa sarà una terza via, che assomiglierà a delle case in stucco. “

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.