Molti liberi professionisti, vorrebbero realizzare direttamente all’interno della propria abitazione uno studio in cui accogliere i clienti e poter portare avanti la propria professione. Ecco alcuni suggerimenti per realizzare questo sogno con stile: come arredare uno studio in casa!

Lo studio come biglietto da visita

Studio in casa
Studio in casa (foto by pixabay)

Lo studio di un libero professionista è un po’ come un biglietto da visita. Il cliente o paziente, che giunge in questo luogo deve essere accolto da un ambiente professionale, che metta subito a proprio agio.

Quindi, occorre pensare ad un ambiante dalla luce naturale e dall’arredamento semplice ed assolutamente lontano da colori forti, accecanti o tetri. L’intero ambiente deve essere a vista del cliente, non ci devono essere luoghi nascosti, poiché potrebbe suscitare sospetto o preoccupazione.

Ambienti luminosi e professionali

Un’importante caratteristica che uno studio realizzato in casa deve assolutamente avere è la luce! Ci riferiamo alla luce naturale, una bella finestra da cui lasciar entrare i raggi solari che inondano la stanza. Questo dettaglio, spesso sottovalutato, può aiutare sia nel lavoro, in quanto evita complicazioni nella vista e soprattutto fa risparmiare notevolmente su spese di corrente.

Inoltre un ambiente luminoso, si presenta assai più accogliente e professionale. Il cliente o paziente, accedendo ad uno spazio inondato da luce naturale è più propenso a lasciarsi andare, mettendosi a proprio agio. la luce naturale infatti, ha un effetto positivo sulle persone. Ed ancora, un ambiente luminoso appare anche più ordinato pulito e professionale.

Organizzazione e versatilità

studio in casa
Organizzazione e professionalità (foto by unsplash)

Nel momento in cui si decide di realizzare un ambiente di lavoro in casa, la prima cosa a cui pensare deve essere l’organizzazione e la versatilità degli ambienti. Dato che lo studio deve essere inserito nell’ambiente casa, e quindi più familiare, bisogna trovare la soluzione per annettere questa zona al resto della casa, lasciando però l’impronta migliore a seconda della destinazione di utilizzo.

Quindi, la versatilità deve essere impiegata soprattutto nell’arredamento, nello stile. Infatti il design della stanza deve avere un carattere proprio, richiamando però il resto della casa. Per quanto riguarda l’organizzazione, è assolutamente basilare, realizzare una dimensione ordinata e suddivisa. Occorre, innanzitutto, distinguere il materiale da lavoro da quello familiare. Dopodiché tutto l’occorrente da inserire nello studio deve essere ben visibile e ordinato per categorie, in modo da non confondere nulla con il resto dell’abitazione.


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.