I lavandini di casa sia quelli del bagno che della cucina vengono usati regolarmente tutti i giorni e più volte al giorno, di conseguenza si sporcano facilmente. Come pulire i lavandini di casa?

Nella scelta dei prodotti per pulire i lavandini bisogna stare molto attenti, dei prodotti troppo aggressivi possono rovinare permanentemente la loro finitura.  Esistono molte sostanze naturali che possono essere di aiuto alle pulizie domestiche, meno aggressive dei prodotti chimici ma lo stesso valide.

Come pulire i lavandini in ceramica

come pulire i lavandini
Lavabo da cucina Scarabeo Ceramiche. (scarabeosrl.com)

Il lavandino in ceramica è molto delicato come per esempio questo lavabo da cucina di Scarabeo Ceramiche (ad link). Lo smalto, se tratto nella maniera sbagliata può rovinarsi irrimediabilmente. Con ingredienti naturali si può salvaguardare il materiale ed ottenere comunque una buona pulizia e igiene. Una miscela di aceto bianco e bicarbonato, passata sul lavandino con una spugna morbida e non abrasiva, e poi risciacquata, sarà sufficiente per la pulizia dei vostri lavandini della cucina o del bagno.

Come pulire i lavandini in acciaio

I lavandini in acciaio richiedono una pulizia e un’asciugatura costante per tenerli sempre brillanti e senza macchie. L’acqua su questo tipo di materiale crea calcare e problemi di ossidazione. Provate con una miscela di acqua, aceto e qualche goccia di detersivo per i piatti, da passare sulla superficie con un panno morbido. La pulizia è garantita e non rischierete di rovinare il vostro lavandino.

Leggi anche: L’aceto per pulire è un ottimo alleato in casa. Ecco i suoi numerosi usi!

Come pulire i lavandini in marmo

I lavandini in marmo sono molto delicati, e per la loro pulizia bastano pochi ingredienti come acqua calda e sapone di Marsiglia o al massimo bicarbonato diluito in acqua per le macchie più persistenti.

Leggi anche: Lavabi Glam: dal mini al maxi lavabo, la nuova collezione di Scarabeo Ceramiche

Come pulire i lavandini in resina

Per quanto riguarda invece i lavandini in resina devono essere puliti con un panno morbido, dome del resto va fatto con tutti gli altri tipi di materiali per evitare eventuali graffi, e con della semplice acqua e sapone. Se invece siete davanti ad incrostazioni più difficili da eliminare, usate l’aceto bianco e per evitare danni e risciacquare.

Leggi anche: La linea Mizu di Scarabeo Ceramiche, rivoluziona il concetto di design dei lavabi


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.