Crepe sulle pareti? Sai come eliminarle? Segui i nostri consigli

Le crepe sulle pareti, come abbiamo visto, non sempre sono segno di pericolo. In questi casi è possibile ripararle anche da soli, senza l’intervento di una persona esperta. Crepe sulle pareti? Sai come eliminarle? Segui i nostri consigli.

Preparare la parete

crepe
Riparare le crepe sulle pareti (foto by Unsplash)

Se le pareti di casa vostra presentano delle crepe che avete già constatato non essere nulla di grave, potete procedere ad eliminarle senza ricorrere a persone esperte in materia, risparmiando anche! Prima di tutto occorre sapere che questo non è un lavoro facile, ma, comunque, si può fare. Per iniziare occorre preparare la fessura che si è formata sul muro: la raschiatura.

Per raschiare la crepa, dovete procurarvi un raschietto triangolare con il quale procedere allargando la crepa. In questo modo si va ad eliminare tutte le parti del muro che si stanno sgretolando attorno alla crepa. Così facendo, infatti, si andrà a lavorare su una superficie più solida. Nel caso in cui questa fase venga saltata si rischia di far emergere altre crepe, poiché lo stucco non aderisce bene alla superficie sana.

Terminata la raschiatura della fessura bisogna pulirla. Aiutandovi con una spazzola dalle setole rigide, andate a togliere tutto il materiale sgretolato all’interno della crepa. Con questa fase togliete tutta la polvere ed i residui che non permettono allo stucco di aderire bene all’interno della fessura. A questo punto, per terminare la preparazione dovete inumidire la zona da lavorare. Con una spugnetta inumidita bagnate completamente l’interno della crepa.

Stuccare la crepa

Una volta preparata la zona d’interesse, occorre riempire la fessura con lo stucco. Solitamente, è più comodo uno stucco ad asciugatura rapida, da applicare all’interno della fessura con l’aiuto di una spatola. Per ottenere un risultato migliore procedete applicando lo stucco perpendicolarmente rispetto alla crepa (da sinistra verso destra). Cercati di mandare lo stucco in profondità. Quando lo stucco si sarà asciugato, procedete con un’altra passata leggera come rinforzo.

Quando tutto il materiale si è saldato completamente occorre procedere con la levigatura. Questa pratica è utile per rimuovere tutto il materiale in eccesso e le imperfezioni. La levigatura servirà anche per riportare la parete alla forma migliore, completamente liscia. Solo dopo questa fase sarà possibile procedere con la tinteggiatura.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.