Quando si sceglie una nuova cucina ci si ritrova difronte ad un dubbio (quasi) amletico: qual è il piano di cottura migliore per le nostre esigenze? Sei sicuro di sapere qual è il piano cottura che fa per te? A gas o a induzione: ecco tutti i pro e i contro

Piano cottura a gas

piano cottura
Piano cottura a gas (foto by pixabay)

Il piano di cottura a gas è sicuramente quello più antico e diffuso, soprattutto nel nostro paese. Ma essere il modello più conosciuto ed utilizzato non è una garanzia. Infatti, tra i diversi modelli di piani di cottura questo è quello meno efficiente.

Partiamo, dunque, con gli svantaggi:

  • La fiamma di questo modello, oltre a riscaldare la pentola, riscalda anche l’aria circostante, disperdendo in questo modo il calore aumentando la spesa ed il costo in bolletta
  • Il modello a gas è particolarmente pericoloso in cucina
  • Occorre, per forza, far ricorso ad un professionista per l’allacciamento alla rete
  • C’è il rischio di bruciarsi passando vicino o toccandola dopo averla utilizzata

I vantaggi del piano cottura a gas, invece, sono:

  • Prezzo di acquisto iniziale particolarmente contenuto
  • Su un piano cottura a gas è possibile utilizzare qualunque pentola
  • La potenza della fiamma è regolabile in modo istantaneo

Piano cottura a induzione

piano cottura
Piano cottura a induzione (foto by pixabay)

Il piano di cottura a induzione è uno dei sistemi che stanno prendendo sempre più piede nelle case. A differenza del sistema precedente è alimentato da corrente elettrica attraverso delle bobine particolari che si trovano sotto al piano cottura in vetroceramica. Il calore, in questo caso si genera direttamente nelle pentole attraverso un processo di conversione, e quindi non viene disperso nell’aria. In questo caso, però occorre utilizzare apposite pentole.

Anche in questo caso iniziamo dagli svantaggi:

  • Il piano cottura prevede l’utilizzo di pentole apposite, con fondo ferroso
  • I costi di acquisto sono più alti rispetto aal piano cottura a gas
  • Dato il maggiore assorbimento di energia, è necessario avere un contatore elettrico che sopporti l’aumento di potenza richiesta.

Mentre i vantaggi del piano cottura a induzione sono:

  • Tra i modelli di piani di cottura in commercio è sicuramente il più efficiente
  • Impiega poco tempo a raggiungere il calore che occorre per una cottura sana
  • Non c’è rischio di scottature quando la pentola viene sollevata dal piano cottura (rottura del campo magnetico);
  • Facilità di pulizia del piano cottura

Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome