Come arredare un monolocale?  Far rientrare in una metratura ridotta tutto ciò che ci serve non è facile. Come si può sfruttare tutto lo spazio? Bisogna innanzitutto scegliere bene la posizione dei vari impianti, così poi possiamo costruire gli ambienti intorno ad essi. Il problema principale di vivere in un monolocale è proprio la divisione degli ambienti, che dovrà essere fatta senza pareti in modo da non rimpicciolire ulteriormente lo spazio. Una divisione degli ambienti è necessaria se si vuole avere un po’ di privacy, non solo se si coabita con qualcuno, ma anche se si è soli e si vogliono invitare amici senza per forza avere in bella vista la camera da letto.

Ecco 5 piccoli suggerimenti per organizzare al meglio lo spazio ed avere un monolocale originale e modero.

Pareti leggere e tende per separare gli ambienti

Come arredare un piccolo appartamento? Iniziamo dalla divisione degli ambienti. Una parete autoportante che non ha bisogno di essere ancorata al soffitto e al pavimento può essere una soluzione per dividere gli ambienti. Questa parete dovrà essere leggera e non invadente così da frazionare lo spazio senza appesantire il monolocale. Magari in vetro trasparente o colorato, per oscurare un po’, con telaio in ferro. Un’altra soluzione può essere una tenda scorrevole che divide ma non ingombra, può essere tenuta aperta o chiusa a seconda delle esigenze.

Leggi anche: Come arredare un bagno piccolo? Ecco alcune idee per renderlo confortevole e funzionale!

Letti con cassettoni e letti ad alta quota

come arredare un monolocale
Photo by edvaldocostacordeiro pixabay.com

Anche per quanto riguarda i letti per monolocali ci sono alcune idee interessanti da valutare. Per ottimizzare gli spazi si può optare per cassettoni riposti sotto il letto. Se l’altezza del monolocale lo consente si può costruire una pedana sotto la quale inserire degli ampi cassettoni dove riporre le cose più ingombranti, come piumoni, biancheria e cuscini. Parlando di letto e di altezze, si può sfruttare l’altezza del soffitto per una zona notte sopraelevata, facendo costruire un letto a soppalco dove mettere il materasso e guadagnare metratura nella zona inferiore e soprattutto guadagnando anche un po’ di privacy.

Sfruttare le altezze al millimetro

Visto i pochi metri a disposizione bisogna sfruttare ogni centimetro soprattutto in altezza. Per quanto riguarda la cucina per monolocali esempio fate in modo che i pensili ricoprano tutta la superficie della parete così da avere più ripiani per riporre le stoviglie ed ottimizzare gli spazi.

Schema di colori

Tra le soluzioni per arredare piccoli spazi passiamo ora ai colori d’arredo e alle finiture e in questo bisogna essere coerenti e soprattutto con le idee chiare per evitare un’accozzaglia di colori che rischierebbe di rimpicciolire la stanza. E’ fondamentale individuare uno schema di colori e seguirlo alla lettera, un esempio è la classica bicromia bianco-nero.

Porte scorrevoli e mobili a scomparsa

Per una migliore gestione degli spazi si consiglia di scegliere porte scorrevoli a scomparsa che non occuperanno altro spazio da aperte. Senza tralasciare tutta la gamma di mobili a scomparsa che vi faranno recuperare metri preziosi come letti, tavoli, scrivanie che si manifestano solo quando servono.


Piaciuto l'articolo?

Esprimi il tuo giudizio da 1 a 5 stelle

Media voti espressi / 5. Votanti:

Hai trovato interessante questo articolo...

Condividilo sui tuoi social network

Siamo spiacenti che il nostro articolo non ti sia piaciuto

Aiutaci a crescere e migliorare


La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome