Come migliorare la tua casa e ridurre l’impatto ambientale per la salvaguardia del pianeta?

I cambiamenti climatici, l’inquinamento e i consumi eccessivi, stanno minando sempre di più la salute del nostro pianeta. Noi tutti dovremmo avere più attenzione e riguardo per la salute dell’ambiente perché inevitabilmente è una questione che ci riguarda in prima persona. Cosa possiamo fare, nel nostro piccolo, per dare il nostro contributo e aiutare a risolvere questo problema di scala mondiale? Innanzitutto possiamo iniziare con il rendere la casa più ecosostenibile evitando gli sprechi e gli eccessivi sprechi di energia.

Seppur nella nostra ristretta area di azione, potremmo essere molto importanti per la salute del pianeta. Se ognuno di noi nel suo piccolo facesse la sua parte si potrebbero ottenere grandi miglioramenti. Quindi vediamo insieme una lista di cose da fare per migliorare innanzitutto il posto in cui viviamo, che poi inevitabilmente apporterà benefici all’intero pianeta.

Isolamento termico

L’isolamento termico è sicuramente la soluzione più immediata per limitare lo spreco di energia e l’impatto ambientale della vostra casa. Adoperarsi per dotare la casa di materiali finalizzati all’isolamento permette di imprigionare il calore ed evitare la dispersione così da abbassare i consumi. Uno degli approcci più tradizionali è quello di isolare le pareti, ma devono essere tutte le pareti dell’edificio a beneficiare dell’isolamento. Le finestre poi sono i principali motori dello scambio di calore. E’ stato stimato che disperdono il 25% del calore di una casa o di un ufficio, questo anche perché hanno uno spessore molto inferiore a quello di una parete. Le case costruite con la più recente tecnologia e design isolante nei paesi più freddi del mondo, utilizzano solo il 10% dell’energia per il riscaldamento. Se la tua casa è vecchia vale la pena considerare la possibilità di venderla e cambiarla con una più moderna ed efficiente dal punto di vista energetico.

ridurre l'impatto ambientale
Casa sostenibile (moerschyby pixabay.com)

Stop allo spreco dell’acqua

L’acqua è un bene molto prezioso, ma spesso ce ne dimentichiamo e ne usiamo più del necessario. L’acqua dolce inizia a scarseggiare, ma i cambiamenti di stile di vita a favore di questa inestimabile risorsa non ci sono o non sono abbastanza. L’ecosistema ne sta risentendo impoverendosi sempre di più, quindi una cosa che possiamo fare a tal proposito è cambiare le nostre abitudine per evitare di consumare e sprecare più acqua del necessario.

Un punto di partenza può essere quello di ricordarsi di chiudere sempre il rubinetto quando vi lavate i denti, fare docce previ e aggiustare eventuali perdite in giro per la casa. Ma uno dei più grandi consumatori di acqua della casa è senza dubbio il prato, che necessita irrigazione giornaliera richiedendo litri e litri di acqua. Questo non vuol dire che bisogna rinunciare ad avere un giardino verde, ma si deve ricorrere ad alcune misure per ridurre il consumo di acqua. Per esempio si possono tenere d’occhio le precipitazioni e regolare di conseguenza le irrigazioni. Oppure innaffiare il prato tra le 4:00 e le 10:00 (riduce la perdita di acqua al vento e all’evaporazione) e passare ai sistemi idrici che si avvicinano al terreno.

Spreco energetico

Nonostante siano miglioramenti che richiedono un investimento di denaro non proprio economico, i contatori intelligenti possono aiutare a tenere sotto controllo le spese per il riscaldamento. Risultano molto utili soprattutto durante l’inverno.

Anche altri apparecchi ad alta efficienza energetica sono molto utili per il nostro scopo, ma tendono ad essere costosi. Si può iniziare quindi dalle lampadine, di certo non costose e scegliere quelle energicamente efficienti, cioè i LED. Le bollette saranno più basse e il pianeta insieme ai suoi abitanti te ne sarà grato.

Produrre sul posto ciò di cui hai bisogno, dall’energia fino al cibo

Ci sono diverse opzioni in commercio per produrre energia. I pannelli solari sono sicuramente la scelta più gettonata, ma anche il vento o la geotermia hanno i loro punti di forza. Il loro unico problema sono i costi iniziali relativamente elevati che fanno desistere molte persone dall’acquistare per esempio dei pannelli solari per la casa.

Il giardinaggio può essere una grande risorsa, non fatevi fermare dagli spazi piccoli anche un semplice balcone può ospitare piante di pomodori. Oltre ad essere un modo per noi di interagire con la natura, molti studi hanno dimostrato che può apportare molti miglioramenti alla salute e alla qualità della vita. Le piante aiuteranno anche a rinfrescare e ripulire l’aria nella tua casa. Inoltre sarà molto soddisfacente cucinare per i tuoi ospiti deliziosi manicaretti preparati con alimenti coltivati proprio da te!


Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!

Desidero inviare a Moondo una (scegli l'importo)
carte paypal



Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.