I tarli, soprattutto per chi ha dei mobili in legno, sono una vera condanna. Così come le tarme lo sono per i nostri poveri capi di abbigliamento! Ma ecco 4 modi totalmente naturali per proteggere la tua casa dai tarli e tarme.

Guerra ai tarli: ricorriamo ai metodi degli antichi

tarli e tarme
Tarli che rovinano il legno (foto by Pixabay)

I tarli erano un problema particolarmente diffuso già in epoche lontane dalla nostra. Dato che in passato il legno era il materiale più diffuso per le costruzioni edilizie, il problema tarli poteva essere particolarmente gravoso. Per questo motivo ci sarebbero dei rimedi molto antichi che andrebbero riscoperti ed utilizzati anche ai giorni nostri. Questi rimedi antitarli consistono in trattamenti per proteggere il legno, impiegando olio di cedro e olio di zafferano. Anche in questo caso potrete rivolgervi ad un’erboristeria.

Guerra alle tarme: utilizza i chiodi di garofano

I chiodi di garofano hanno un odore particolarmente odiato dalle tarme. Per questo motivo i chiodi di garofano sono considerati in assoluto dei veri e propri antitarme naturali. Come utilizzarli? Semplice! I chiodi di garofano possono essere acquistati in erboristeria, o più semplicemente al supermercato. Per impiegarli nel modo corretto, e quindi andare a proteggere la nostra casa ed in modo particolare i nostri capi d’abbigliamento, dobbiamo compiere una semplice azione. Si tratta solamente di mettere, nelle tasche dei capi più delicati, una manciata di chiodi di garofano.

Se i tarli colpiscono le nostre piante?

I tarli, sfortunatamente, non colpiscono solamente il legno dei nostri mobili o oggetti. Difatti, accade spesso che le piante vengano colpiti dalla medesima piaga. E in questo caso come possiamo risolvere il problema senza ricorrere a prodotti chimici? La risposta è semplice: possiamo utilizzare dell’aglio. L’aglio è un rimedio naturale utilizzato molto spesso nel giardinaggio come nella cura degli orti. I tarli che si sfamano conducendo la pianta verso la morte, possono essere abbattuti, piantando attorno a queste piante dell’aglio.

 

Profumiamo i nostri mobili per scacciare le tarme

Se al momento stiamo utilizzando delle comuni palline di naftalina per combattere le tarme possiamo ricorrere ad un altro sistema molto meno nocivo. Un’altra soluzione completamente naturale contro le tarme, avente il medesimo uso ed effetto della naftalina è l’impiego della cannella! Ebbene si, anche la cannella ha un grosso potere contro questo fastidioso problema. Prepariamo, dunque dei sacchetti di cannella in polvere, o di stecche di cannella da porre all’interno dei mobili e dei cassetti. Questa soluzione, non solo è efficace contro le tarme ma profuma ogni angolo dei nostri mobili in modo particolarmente piacevole.

 



Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici. Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!
Desidero inviare a Moondo una mia libera donazione (clicca e dona)

GRATIS!!! SCARICA LA APP DI MOONDO, SCEGLI GLI ARGOMENTI E PERSONALIZZI IL TUO GIORNALE



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Deborah Farinon
In volo sulle ali della mia fantasia! Così mi descrivo sin da quando sono una bambina, perché così è come mi sento: sono curiosa e adoro farmi stupire continuamente da ciò che mi circonda, amo la natura, le sfide, la creatività. Tutto questo mi ha permesso di diventare la persona che oggi sono e fare il lavoro dei miei sogni: l’educatrice! Non si deve mai aver paura di mettersi in gioco!!!