Il bagno, tra gli ambienti della casa, forse è il più difficile da tenere pulito perché le superfici in ceramica o in acciaio sono spesso soggette ad aloni, incrostazioni e calcare. Nella stanza della casa da dedicare alla propria persona è molto importante mantenere un livello alto di igiene per evitare che si annidino germi e batteri.

La ceramica è senza dubbio il materiale più gettonato per i nostri sanitari e in generale per gli accessori della stanza da bagno. La sua versatilità la rende idonea a qualsiasi stile di bagno, da quello classico e tradizionale, a quello moderno, elegante, romantico.

Tuttavia questo materiale, nonostante sia molto resistente e forte, tende a macchiarsi o a graffiarsi se non si utilizzano i metodi e i detersivi giusti per pulirlo.

Vediamo come pulire la ceramica dei sanitari e far tornare a brillare il nostro bagno!

  • Consigli utili
  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto
  • Succo di Limone
lavabi
Lavabi Mizu, Scarabeo Ceramiche (https://www.scarabeosrl.com/lavabi/mizu/)

Primi consigli per la pulizia della ceramica dei sanitari

Se avete un bagno nuovo di zecca e volete mantenerlo tale, il procedimento di manutenzione prevede poche semplici accortezze.
L’ideale per la pulizia dei lavabi e sanitari (ad link) è una spugna morbida, evitare assolutamente l’uso di spugne come quindi le pagliette o la lana d’acciaio. Inoltre da evitare sono anche le sostanze abrasive, caustiche o aggressive. Per un’igiene più sicura e per rimuovere gli eventuali residui di calcare o di sapone è consigliabile periodicamente procedere ad una pulizia più approfondita utilizzando un detergente non abrasivo. Un regolare lavaggio con acqua tiepida e sapone (anche quello per le stoviglie), avendo cura di asciugare le superfici con un panno morbido subito dopo l’uso, sarà sufficiente per mantenere in perfette condizioni la ceramica del vostro bagno.

Bicarbonato di sodio

Versare del bicarbonato sulla macchia e con un panno o una spugna fare movimenti circolari delicati per rimuovere la sporcizia senza rovinare la superficie. Risciacquare il tutto accuratamente con dell’acqua tiepida

Aceto

Per combattere le macchie di calcare un ottimo alleato è l’aceto. Basterà mettere il tappo al buco dello scarico e riempire il lavandino con acqua molto calda e un bicchiere di aceto. Lasciate agire per circa un paio di ore e poi risciacquate semplicemente con una spugna, facendo attenzione di aver rimosso tutte le tracce di aceto perché si tratta comunque di una sostanza acida.

Succo di Limone

Sempre per la categoria fai da te, un ottimo aiuto in caso di pulizie è il succo di limone che serve ad eliminare le macchie di ruggine. Questo vale per la pulizia di tutte le superfici in ceramica del bagno, come il lavello, le piastrelle a muro e il WC. Basterà passare delicatamente sullo sporco con un panno imbevuto in acqua e succo di limone.

Potrebbe interessarti anche:



La tua opinione per noi è molto importante.
Commento su WhatsApp
Siamo una giovane realtà editoriale e non riceviamo finanziamenti pubblici.
Il nostro lavoro è sostenuto solo dal contributo dell’editore (CuDriEc S.r.l.) e dagli introiti pubblicitari. I lettori sono la nostra vera ricchezza. Ogni giorno cerchiamo di fornire approfondimenti accurati, unici e veri.
Sostieni Moondo, sostieni l’informazione indipendente!


Ora anche su Google News, clicca qui e seguici



Potrebbe interessarti anche:
Marida Muscianese
Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome