Anche tu sei amico dell’ambiente? Ecco come creare un’abitazione eco-friendly

Basta poco per arredare una casa con stile rispettando l’ambiente: ecco l’arredamento eco-friendly

Sei una persona attenta alla salvaguardia dell’ambiente? Il cambiamento deve iniziare dal piccolo, da dentro le mura di casa. Ecco, quindi, come realizzare un’abitazione eco-friendly moderna e con gusto.

Arredamento eco-friendly

un’abitazione eco-friendly
cos’è l’arredamento eco-friendly? (http://www.italiastraordinaria.it)

Per affrontare la situazione dell’inquinamento, dovremmo tutti lavorare per restaurare un pensiero ecologico nella nostra società. Ognuno di noi quindi, partendo dal suo piccolo, può fare molto. La scelta di un arredamento eco-friendly aggiunge alla nostra casa un tocco di verde e modernità, ma soprattutto allo stesso tempo apporta dei benefici a noi e all’ambiente circostante. In poche parole, non inquiniamo, aiutando così l’ambientante, donando alla casa personalità e stile! Sicuramente per una casa interamente ecologica, bisognerebbe partire dalla struttura. Ma nel caso in cui abbiamo già un edificio pronto, o non è possibile modificarlo per motivi economici, possiamo ottenere un ottimo risultato attraverso piccoli accorgimenti, anche abbastanza economici.

Saper scegliere i materiali

un’abitazione eco-friendly
l’importanza della scelta dei materiali (http://www.viverezen.it)

Quando si inizia a progettare un arredamento eco-friendly, prima di tutto occorre pensare ai materiali da utilizzare. Fate una cernita ragionata sugli elementi da inserire in casa o da utilizzare per la realizzazione dell’arredamento. Per quanto riguarda vernici ed altre sostanze prediligete quelle atossiche (usate ad esempio la vernice fatta in casa). Mentre per gli elettrodomestici assicuratevi che la loro fascia di consumo rientri nella classe A o superiore ad essa. Anche per quanto riguarda i tessuti che andrete ad inserire in casa, cercate quelli di origine naturale come lino, cotone o lana. Anche in questo caso assicuratevi che non siano state utilizzate tinte o sostanze allergeniche.

Per mobili e tutti gli accessori utili in casa, scegliete il legno come materiale di base. L’importante è controllare che sia un legno certificato in cui vengano rese note la provenienza e la qualità. Una volta scelti gli elementi e gli accessori date sfogo alla vostra fantasia e al vostro istinto riciclatore! Prima di buttare qualcosa riflettete bene se può essere utilizzata per qualche altro scopo: come abbiamo visto in precedenza da cassette della frutta o dai barattoli possono essere realizzati elementi d’arredo veramente originali.

Scegliere e saper usare i riscaldamenti

impianto a pavimento o termosifoni
riscaldamento a pavimento (https://www.arredamento.it)

Prima di scegliere la tipologia di riscaldamento adatta alla vostra abitazione, accertatevi che gli infissi facciano bene il loro compito! Se porte e finestre non isolano a sufficienza la casa, aumenteranno inutilmente le spese per il riscaldamento. Tra le soluzioni di riscaldamento più ecologiche ed anche economiche (riguardo le spese di consumo, un po’ meno come impianto) è il riscaldamento a pavimento. In questi casi utilizzate un parquet o un pavimento laminato perché il legno è il materiale migliore: trattiene bene il calore. Non mettete i riscaldamenti al massimo, ma lasciateli andare a temperatura costante. In questo caso i consumi si abbassano e di conseguenza anche l’aspetto economico ne trarrà benefici.

Potrebbe interessarti anche:
Iscriviti gratuitamente al canale TV:

Lasciaci un tuo commento

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome